Trasparenza

Ai sensi della Legge 7 ottobre 2013, n. 112 (Conversione in legge del DL del 8 agosto 2013 n. 91 Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attività culturali e del turismo), art. 9 Disposizioni urgenti per assicurare la trasparenza, la semplificazione e l’efficacia del sistema di contribuzione pubblica allo spettacolo dal vivo e al cinema, si pubblicano di seguito le informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi ed artistici di vertice e di incarichi dirigenziali, a qualsiasi titolo conferiti, nonché di collaborazione o consulenza, specificando gli estremi dell’atto di conferimento dell’incarico, il curriculum vitae, i compensi, comunque denominati, relativi al rapporto di lavoro, di consulenza o di collaborazione.


TRASPARENZA 2021


Presidente dell’Associazione

a titolo volontario (senza alcuna forma di retribuzione né indennità di carica), è Adriano Umberto Luigi Dossi eletto a maggioranza come riportato nel Verbale di Assemblea con incarico biennale come previsto da Statuto dell’Associazione

Adriano Umberto Luigi Dossi

Membri del Consiglio Direttivo

a titolo volontario (senza alcuna forma di retribuzione né indennità di carica), sono Adriano Umberto Luigi Dossi, Annarita Colucci, Dario Carbone, Cecilia Carponi e Roberto Andolfi eletti a maggioranza come riportato nel Verbale di Assemblea con incarico biennale come previsto da Statuto dell’Associazione:

–Adriano Umberto Luigi Dossi (presidente a titolo gratuito)

–Cecilia Carponi (vice presidente a titolo gratuito)
-Dario Carbone (tesoriere a titolo gratuito)

–Annarita Colucci (segretario a titolo gratuito)
-Roberto Andolfi (segretario a titolo gratuito)

 

Assemblea dei Soci

Tutti i soci hanno diritto a veder rimborsate le spese affrontate nell’espletamento di incarichi a loro assegnati.

L'associazione non ha dipendenti.

Valore derivante da compensi percepiti dall’Associazione da parte di Enti Pubblici o a Partecipazione Pubblica nel corso del 2020 ai sensi della legge 124 del 2017 ex art 1, commi 125 e 129:

-MIC, € 16.532,44 – anticipo contributo 2021
-Regione Lazio, € 6000 - nell'ambito dell' avviso SOSTEGNO ALLA RIPARTENZA DELLE ATTIVITA’ DI PROMOZIONE CULTURALE ED ANIMAZIONE TERRITORIALE - anticipo contributo





CURRICULUM CONSIGLIO DIRETTIVO:

ADRIANO DOSSI nasce a Segrate in provincia di Milano l’11-09-1991, dopo il diploma conseguito al Liceo artistico Rudolf Steiner, si trasferisce a Roma dove inizia il percorso formativo professionale all’Accademia Internazionale di Teatro.
Nel gennaio 2011, frequenta il corso in tecniche di Commedia dell’Arte all’ Académie internationale des arts du spectacle diretta da Carlo Boso e viene scelto per l’opera “La follia d’Isabella” - tourneè ( Francia-Italia dal Febbraio 2011 al Settembre 2011). Lavora all’interno della compagnia I Nuovi Scalzi, negli spettacoli La Ridiculosa Commedia della Terra Contesa, vincitrice come miglior spettacolo al festival international de Théâtre de Mont-Laurier in Canada dove viene candidato come miglior Attore. Lavora inoltra alla produzione “Pulcinella e Pasquale”, sempre all’interno della stessa compagnia, debuttando al teatro Kismet de I teatri di Bari, per la rassegna   -Aspettando Maggio all’Infanzia-

Coltiva sempre due grandi passioni, il teatro e la comunicazione, si specializza con due master in   -Digtal Communication Specialist- presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e – Relazione Pubbliche d’Impresa- presso l’università IULM di Milano.

Lavora come Digital Strategist presso l’Università Luiss Guido Carli, gestendo il piano di comunicazione del Master in Giornalismo e Comunicazione Multimediale e il Centro di Ricerca Luiss DataLab diretti da Gianni Riotta.

Tutt’ora lavora come digital media consultant presso la società di consulenza di comunicazione strategica Comin & Partners.

E’ presidente dell’Associazione Illoco Teatro dal 2009.



CECILIA CARPONI ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Musica e Spettacolo nel 2018 presso il dipartimento di Storia dell’arte e Spettacolo dell’Università di Roma – Sapienza, in co-tutela con l’IRET (Institut de Recherche en Études Théâtrales) dell’Université Sorbonne Nouvelle – Paris 3. Nel 2020 è stata titolare di un assegno di ricerca presso l’Università di Roma – Sapienza, collaborando al progetto Storia documentaria del teatro italiano. In qualità di studiosa e ricercatrice, si occupa prevalentemente del teatro europeo del Novecento, con particolare attenzione alla storia dell’attore, ai sistemi pedagogici di trasmissione delle pratiche attoriali, all’antropologia teatrale e ai vari fenomeni del teatro sociale. Ha partecipato a diversi convegni nazionali e internazionali, è autrice di articoli e saggi scientifici; insieme ad Andrea Porcheddu ha curato il volume La malattia che cura il teatro, Dino Audino 2020. In collaborazione con IAC-Centro Arti Integrate, ha curato la pubblicazione Matera Città Aperta, CuePress 2021.

Collabora come assistente e cultore della materia con le cattedre di Storia del teatro e dello spettacolo e Storia della regia dell’Università di Roma – Sapienza. È caporedattrice della rivista di critica teatrale universitaria «Le nottole di Minerva», del Dipartimento SARAS della Sapienza. Presso l’Accademia internazionale di teatro insegna Psicologia e pedagogia teatrale, Didattica del training fisico e vocale, Storia delle teoriche teatrali, Storia dello spettacolo e della regia e Storia del cinema.

Dal 2019 collabora con la compagnia Illoco Teatro, curando gli aspetti organizzativi legati alle produzioni, alle attività di formazione e alle iniziative di promozione della cultura teatrale.


DARIO CARBONE
, attore, nasce il 15 giugno 1990 a Desio (MB). Comincia la sua formazione teatrale nel 2007 con l'associazione “Teatrando”. Continua i suoi studi presso la Scuola delle arti del teatro Binario 7 di Monza con Luciano Colavero che ritroverà nel 2012 frequentando il corso propedeutico nella Scuola d'arte drammatica Paolo Grassi. Studia canto moderno con il M° Francesco Lori, il contralto lirico Adele Galli e la performer Carlotta Tommasi. Nel 2013 studia metodo Strasberg con Marco Oliva presso il Centro studio Oltreunpò. Nello stesso anno si trasferisce a Roma dove vince la borsa di studio al Centro Alta Formazione, sotto la direzione di Massimiliano Bruno, dove si diploma nel 2014 andando in scena con “R&G tutto questo è già successo” regia di Simone Leonardi. Poco dopo entra a far parte della compagnia Illoco Teatro in veste di attore e organizzatore prendendo parte a vari spettacoli: “Cuntami”, “La versione di Shlomo”, “Le voci” (vincitore dela bando Giovani direzioni di Mamimò e in scena al Festival di Almada come rappresentante de O novissimo teatro italiano), ”Sogno di una notte di mezza estate”, ”Coriolano”, “U-Mani” (vincitore del premio nazionale Fondazione Pina e Benedetto Ravasio). Parallelamente al lavoro in compagnia partecipa a diverse produzioni operistiche dirette da Graham Vick, viene scelto come cross swing e successivamente anche come amministratore di compagnia per la ShowBees per la tournè di “Potted Potter”, presta la sua voce per videogiochi e contenuti multimediali affacciandosi al mondo dello speakeraggio e coltiva la sua passione per la musica e il canto attraverso la rock band Artisans. Nella capitale continua gli studi teatrali sotto la guida di Lilo Baur, Roberto Andolfi, Andrea Bartolemeo e muovi i primi passi come insegnante all’interno dei laboratori di Illoco Teatro.



ANNARITA COLUCCI è attrice, performer, regista e docente di Teatro. Nasce a Matera nel 1987 e giovanissima entra a far parte del Laboratorio permanente per l'Arte dell'Attore di Hermes Teatro Laboratorio diretta da Emilio Andrisani, con cui approfondisce lo studio e la ricerca sulla tragedia antica e sul teatro popolare. Per 6 anni è attrice della compagnia.

Nel 2005 si trasferisce a Roma, dove consegue il diploma professionale di attrice e aiuto regista presso L’Accademia Internazionale e si Laurea in Discipline dello spettacolo all’Università di Roma LaSapienza.

Sviluppa la sua tecnica con maestri di diverse discipline: Teatro, Danza, Tip tap, Musica, Canto, Acrobatica aerea, elementi di nouveau cirque, scenografia, costumista, illuminotecnica e teatro di figura.

Approfondisce la propria formazione studiando alla Kultur University di Instanbule lavorando con registi e maestri tra cui Emma Dante, Davide Iodice, Alessandro Serra, Lilo Baur, Lindsay Kemp, J.J Lemetre, Mimmo Cuticchio, Vladimir Olshansky.

Dal 2009 lavora con la compagnia Ondadurtoteatro con la quale è presente nei più importanti Festival internazionali di Teatro in spazi aperti e nelle piazze d'Europa, del Sud America e dell'Asia, partecipa residenze internazionali e porta avanti lo studio e la ricerca sul teatro danza, l’acrobatica il teatro d’immagine.

Nel 2012 fonda la compagnia Illoco teatro per la quale scrive e dirige diversi spettacoli tra cui Le Voci (vincitore del Bando Giovani direzioni e selezionato come rappresentante del Novissimo Teatro italiano al Festival Internazionale di Teatro di Almada, nel 2016) Cuntami, Lumen, Umani.

Da ottobre 2013 al 2018 collabora con il Dipartimento di Arti e Scienze dello spettacolo de LaSapienza. Coordina, organizza e coordina il progetto Per fare il teatro che ho sognato.

Dal 2016 collabora con l’Associazione Identità Mediterranee e per il parco archeologico di Paestum dirige nel 2017 La Boulè, Le Supplici e nel 2017 i Persiani di Eschilo.

Dal 2013 collabora con Scienza&Scienze di Roberto Mancini e L’Università di Tor Vergata, lavorando a diversi progetti di coesione tra Teatro e Scienze (tra cui Imma, Festival delle Scienze, Fulmini di Zeus).

Dal 2017 è docente del Corso di Diploma Accademico di 1° Livello in Recitazione dell’Accademia Internazionale di Teatro di Roma nelle cattedre di Manipolazione e Recitazione con gli oggetti, Analisi Testuale, Progettazione del costume e del trucco teatrale.

Negli ultimi anni vive e lavora a Roma, collaborando con diverse compagnie teatrali europee e con artisti, musicisti, danzatori, performer e videomaker, approfondisce le tecniche del teatro di figura e del teatro con il desiderio di approfondire un’estetica in cui il gesto, l’oggetto, la macchina e il movimento collaborano alla realizzazione di una sospensione teatrale onirica. Questa estetica attraversa tutte le dimensioni della scrittura scenica e della regia, caratterizza una propria filosofia di produzione di allenamento e di occupazione dello spazio.


ROBERTO ANDOLFI inizia la sua formazione teatrale giovanissimo all’età di 14 anni studiando con il regista Filippo D’Alessio, lavorando in particolare sui testi classici e sull’uso della voce; nel 2008 si diploma come attore presso la Scuola Internazionale di Teatro - Biennio di Formazione Professionale.

Approfondisce gli studi frequentando stage e laboratori: Stage di alfabetizzazione alla Commedia dell’Arte tenuto da Manuel Fiorentini, Stage La Rosa Bianca tenuto da Maurizio Donadoni, Stage sulla Respirazione e Dizione tenuto da Stefano Lantufi, Stage di dizione e recitazione tenuto da Cinzia Mirasolo, Corso sul Teatro dell’assurdo tenuto da Manuel Fiorentini, Corso di canto Corale tenuto dal dott. Stefano Cucci, Stage di Teatro Comico tenuto da Pierre Byland.

Dal 2003 recita con varie compagnie teatrali e in vari spettacoli tra cui: Il mio Infinito di E. Dickinson, regia di F. D’Alessio; Le intellettuali di Molière, regia di F. D’Alessio nell’ambito del progetto Passeggiate Teatrali promosso dalla Provincia di Roma, Arlecchino servitore di due padroni, La serata a Colono di E. Morante, regia di F. D’Alessio, Cyranó di E. Rostand, Romeo e Giulietta, regia di R. Mancini, La Cantatrice Calva di E. Ionesco, regia di M. Fiorentini, Le visioni di Prospero e Tivúcumprá, regia di S. Marcotullio, MOSTRO! scritto e diretto da M. Fiorentini.

Dal 2009 insegna presso la Scuola Internazionale di Teatro, oggi Accademia Internazionale di Teatro, interpretazione, uso della voce e dizione.

Dal 2008 è in tournée in Italia, Svizzera, Austria e Germania con lo spettacolo Clownarchia, di cui è regista e attore. Recita nel ruolo protagonista nello spettacolo Shakespeare’s Tales per la regia di R. Mancini.

Nel 2012 presenta al Teatro La Vittoria di Ostra lo spettacolo Come un pesce nell’acqua frizzante del quale cura scrittura e regia.

Dal 2012 lavora con la compagnia Ondadurto Teatro con cui collabora come attore e come sceneggiature in numerose messe in scena tra cui Aire, Crash Flight, Arlecchino va alla guerra e C’era una volta.

Nel 2014 fonda, con Annarita Colucci e Adriano Dossi, la compagnia Illoco Teatro, in cui lavora come regista e attore sul teatro d’immagine e di figura contemporaneo.